Dal rispetto di oggetti creati artigianalmente, dall’attenta osservazione, dall’accostamento di pregiate materie prime come il legno antico o nuovo, le piastrelle manufatte (magari ritrovate in cantina perchè dismesse in una precedente ristrutturazione), il ferro, tessuto ecc., si ritrova la percezione di non essere unici protagonisti del vissuto.

VALORE  più che il nome di un prodotto, diventa  un modo di arredare gli interni con la certezza di partecipare con il nostro frammento, alla creazione di un “quadro” unico, dove il  tutto, passato presente e futuro,  contribuisce all’armonia.